Get Adobe Flash player
Progetti R&S

HCTech sviluppa tutti i suoi prodotti attraverso il suo gruppo di R &S, attraverso i propri investimenti, e le sovvenzioni e gli aiuti al settore di ricerca e sviluppo.

HCTech ha una grande esperienza nei seguenti campi:

  • Progettazione e produzione di componenti elettronici.
  • Progettazione e produzione di sistemi idraulici e pneumatici.
  • Sviluppo di software / hardware.


Attualmente stiamo lavorando su questi progetti:

 
Tecnología Android en Hidroboya

There are no translations available.


HCTech está desarrollando la tecnología Android en la Hidroboya. Mediante un proyecto de inversión propia, HCTech intenta evolucionar en la gestión de comunicaciones con la boya multiparamétrica de monitorización ambiental Hidroboya.

En concreto, la Hidroboya usa este sistema operativo en el módulo de control y comunicaciones.

Para más información, visite www.hidroboya.com

 

   

Ecodraga: Progetto FEDER-Innterconecta

Questo progetto è il risultato del lavoro svolto da HCTech-CIS nel progetto INCITE BAIP2020 sulla progettazione del Ecodraga, cioè una draga tecnologicamente avanzata ed ecologica.

Il consorzio è composto da Canlemar (società di dragaggio) Nodosa (cantiere navale) e HCTech-CIS, con la collaborazione dell 'Università di Vigo (ETSE Telecomunicazioni e Industriale), mentre che è CETMAR (Fondazione della Xunta de Galicia, Governo Regionale), chi gestisce il progetto. Con un budget di circa 1 milione di euro, ed entro tre anni (2012 al 2014), vogliamo ottenere la prima unità operativa del Ecodraga.

Per ulteriori informazioni visitare il Sito Web del Progetto Ecodraga     

 


Gli obiettivi da raggiungere con il nuovo dragaggio ambientale sono:

1 -. Minimizzare l'impatto ambientale durante il dragaggio utilizzando un nuovo sistema semi-chiuso ad anello che impedisce la generazione di torbidità nell'acqua e la dispersione di sostanze inquinanti in tutta la colonna d'acqua nella zona di dragaggio.

2 -. Fornire la capacità di dragare oppure gestire i materiali con diversi livelli di inquinamento.

3 -. Creare dei distemi innovativi per la scaricha in mare con la possibilità di isolare materiali inquinanti moderati.

4 -. Innovare nel disegno con l'obiettivo di ottenere una maggiore efficienza sia capacità di dragaggio, come nel trasporto di materiali.

5 -. Innovazione nel controllo del dragaggio, integrare e implementare tecnologie acustiche che consentono di visualizzare l'azione di dragaggio, per poter separare i materiali di dragaggio in differenti a seconda della composizione, il grado di inquinamento, ecc. Ciòe, quello che è essenziale per la gestione intelligente del materiale dragato.

6 -. Fornire versatilità alla draga , per poter soddisfare le caratteristiche di raccolta dei rifiuti solidi o liquidi, galleggianti e sommersi, grazie al suo innovativo design modulare.

7 -. Inoltre si potrebbe prevedere un modulo ausiliare in grado di campionare e indagare la geomorfologia, della sabbia, e scegliere quella adatta per progetti di rigenerazione di spiaggie.

  

Hidroboya2

È un'evoluzione dell'HidroBoya per conservare i campioni di acqua nei casi in cui i dati letti dai sensori sono sufficientemente anormali o allarmanti e quindi sono interessante per raccogliere il campione di acqua. Questo campione sarà raccolto in un contenitore che bisogna fisicamente andare a prenderlo per portarlo in un laboratorio e analizzarlo in dettaglio.

Quello che si svilupperà è il sistema di raccolta, stoccaggio e la stabilizzazione biologica di questi campioni di acqua.

 

       

Sensori di Metalli Pesanti

Il controllo della qualità dell'acqua è un obbligo giuridico secondo vari regolamenti, come il regolamento sulle acque dell'Unione Europea. Attualmente, questo controllo preciso bisogna di continue e costose campagne che comprendono campionamento in situ, trasporto al laboratorio ed analisi. Questo approccio non permette di un monitoraggio continuo della qualità dell'acqua.


Con questo progetto si intende valutare la fattibilità di mettere sensori di nutrienti e metalli pesanti attualmente non disponibili nell'HidroBoya.

Sensore dello stato del mare

I sensori attualmente installati per soddisfare le condizioni del mare in grado di determinare le onde, correnti, temperatura e acque superficiali, velocità e direzione del vento forniscono dati troppo complessi per una persona per prendere l'idea immediata e intuitiva di si capire lo 'stato del mare', che può essere cruciale per valutare il rischio per navegare.

Questo progetto mira a realizzare un complemento per l'HidroBoya con l'obbietivo di fornire dati che vanno oltre quelli forniti dai vari sensori che sono costruiti in boa, per offrire un nuovo servizio rivolto a professionisti e utenti amatoriali che hanno bisogno di conoscere lo stato del mare. Le aggiunte di nuovi sensori specifici, insieme con l'analisi delle immagini, si ottiene quasi solo i parametri che permettono di individuare un osservatore esperto umano: tipo di onda, tipo di vento, la luce livello, il tipo e il comportamento delle nuvole, nebbia, ecc. Tali informazioni possono essere fornite in modo accurato e quantificato.

Xeo HDTV

Lo scopo di questo progetto è evolvere tecnologicamente il software di video georeferenziato XeoTV.

XeoTV lavora con video HD in alta risoluzione, video 3D e un significativo miglioramento nella precisione di posizionamento della telecamera. Si utilizzerà l'elaborazione delle immagini per migliorare il contenuto del video catturato e persino effettuare la classificazione automatica dei fondi.

Obiettivi:

  • Sviluppare un sistema di monitoraggio subacqueo con cattura video ad alta definizione e georeferenziate, che fornisce l'estrazione automatica di caratteristiche del fondo marino con gli ultimi avanzamenti nella immagine 3D. 
  • Le parti di estrazione verrano brevettate.
                                                     
 
Componenti del sistema:
  • Le telecamere ad alta risoluzione Ethernet con angoli di visuale di 180 ° -360 °
  • Telecamera 3D
  • Sensori (livelli di clorofilla, ossigeno disciolto, potenziale redox, temperatura, conducibilità, pH)
  • Sonde di profondità, per anticipare la topografia dei transetti
  • Sistemi di posizionamento satellitare (GPS) ed elaborazione di immagini
  • Corona di luce LED (secondo la profondità)
  • Laser per telemetria


L'integrazione di tutti gli elementi in un compatto permetterà di operare in un modo facile.


HCTech lavoro insieme al Gruppo di Image Processing e Virtual Reality della Facoltà di Telecomunicazioni dell'Università di Vigo, con cui ha realizzato numerosi progetti per quanto riguarda l'integrazione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione per il mondo biologico-marino.

    

XeoTV Web

Si tratta di un progetto di collaborazione con l'Autorità Portuale delle Isole Canarie per sviluppare un'interfaccia web che consente l'accesso remoto all'applicazione di video georreferenziato XeoTV su altri server.

 

Ecodraga: Progetto INCITE BAIP2020

Il progetto BAIP-2020 è la grande scommessa del settore marittimo spagnolo per migliorare la competitività e il rafforzamento sui mercati internazionali.

Il BAIP-2020 è una pietra miliare nel settore della cantieristica spagnola: ha un budget di 37 milioni di euro e permette la partecipazione di 21 aziende e 28 gruppi di ricerca in 7 regioni.

HCTech partecipa nell'attività V: "Tecnologia Oceanografica. Caratterizzazione e protezione dell'ambiente marino", che cerca di sviluppare le tecnologie necessarie per integrare l'esistente, per un un migliore controllo dell'inquinamento marino e la rigenerazione dell'ambiente marino.